La Ministra degli Esteri Sigrid Kaag viaggerà nella regione dell’Afghanistan la prossima settimana, l’ha annunciato il Primo Ministro Mark Rutte su Twitter sabato sera. Quest’ultimo ha assicurato che il Governo sta facendo il possibile per ripristinare le evacuazioni da Kabul al più presto possibile.

“Il governo Olandese continuerà a fare il possibile per consentire la ripresa delle evacuazioni”, ha twittato Rutte.

L’ultimo volo diretto in Olanda è partito da Kabul giovedì. Circa 230 persone che erano nella lista degli sfollati sono stati lasciati indietro nel paese che è ora sotto il controllo dei Talebani.

Tra questi, c’è chi è in possesso di un passaporto olandese così come interpreti e altri afgani che hanno collaborato con i  Paesi Bassi in diversi ruoli. Tutti temono le ritorsioni che i Talebani potrebbero mettere in atto per aver aiutato un paese occidentale.

Rutte ha inoltre detto di aver parlato dell’attuale situazione in Afghanistan con la cancelliera tedesca, Angela Merkel.

“Assieme alla cancelliera, abbiamo concordato di restaurare una presenza diplomatica a Kabul il prima possibile, collaborando con il Regno Unito e altri paesi non appena la situazione politica e la sicurezza lo consenta”, ha scritto il Primo Ministro.

Non è ancora stato specificato esattamente in quale paese sarà diretta Kaag e che cosa farà una volta arrivata lì.