NL

NL

Minacciava di pubblicare le foto di nudo di almeno 100 minorenni: 24enne in manette per estorsione

Un uomo di 24 anni di Etten-Leur è sospettato di aver compiuto estorsioni su più di cento ragazze minorenni: le seduceva esortandole a inviare le foto e poi le ricattava, minacciando di pubblicare gli scatti, se non avessero pagato delle somme. Il pubblico ministero che conduce l’indagine la definisce la più grande indagine sugli abusi online di minori mai avvenuta nei Paesi Bassi, riferisce l’ANP.

Il sospettato Gianni de W. è stato arrestato l’11 ottobre ed è tuttora in custodia: rimarrà in carcere per i prossimi tre mesi mentre la polizia prosegue le indagini. Sul suo computer è stata trovata una grande quantità di materiale pedopornografico: la polizia ha trovato 150 cartelle con diversi nomi di ragazze e alcune sottocartelle contengono migliaia di immagini di una vittima, ha detto l’ufficiale. “Ha reso la vita delle sue vittime un inferno”, ha detto.

Le indagini della polizia sono ancora in corso e le identità di un gran numero di ragazze devono ancora essere determinate. Le vittime sono per lo più minorenni e vivono in tutto il Paese, si legge. L’inchiesta è partita dalla denuncia di una ragazza del Nord Holland che aveva 15 anni quando è stata ricattata.

De W. avrebbe anche chiesto a una ragazza di fare sesso con il suo ragazzo e di filmarlo per lui.

L’uomo ha usato nomi falsi, tra cui Bryan.snapx, Bryansnelgeld e altre varianti contenenti l’alias Bryan. “Se qualche vittima si riconosce nel nome utente e nel metodo di lavoro del sospettato, può contattare la polizia locale della zona”, ha detto l’OM all’ANP. Ad oggi sono 8 le ragazze che hanno sporto denuncia.

 

SHARE

Altri articoli