Millioni di test rapidi rimangono inutilizzati in magazzini perché il governo vuole usarli con “cautela”, ha riportato Trouw venerdì. 

Il governo tiene almeno 26 milioni di test rapidi nei magazzini non utilizzati per mesi.  Infatti, dice il quotidiano di Amsterdan, il governo vuole aspettare la valutazione dei risultati dei progetti pilota.

I testi rapidi hanno un ruolo fondamentale nel ridurre la severità delle misure anti-Covid sulla società. Infatti, possono essere utilizzati per testare gli alunni prima che entrino a scuola o i visitatori agli eventi.

Inoltre, questi test sono già impiegati in diversi Paesi. Tuttavia, in NL il governo non vuole dare il via libera finchè la fase di prova non sarà conclusa. Intanto, vengono spediti in Olanda dai 10 ai 13 millioni di test rapidi al mese.

Eppure, quelli normali sono già usati in certe scuole e il sindacato degli insegnati ha detto a Trouw di non capire il magazzino non viene usato.

“Noi dobbiamo usare quei test per tenere sicuro lo spazio scolastico, ma se i test rapidi ci sono perché non li usiamo?” ha detto un portavoce per il sindacato CNV Onderwijs.