La scorsa domenica, l’organizzazione di soccorso olandese KNRM (Koninklijke Nederlandse Redding Maatschappij) ha salvato un uomo a bordo di una zattera “fai-da-te” nel Mare del Nord, al largo delle coste di IJmuiden, nei pressi di Amsterdam. L’organizzazione crede che il ventiseienne eritreo a bordo, stesse cercando di navigare da IJmuiden all’Inghilterra. È stato trasferito alla Polizia militare Reale, Koninklijke Marechaussee, una forza di polizia che lavora come parte dell’esercito olandese ed è responsabile della sicurezza delle frontiere, come riportato da NH Nieuws.

La zattera è stata realizzata a forma di V con una struttura di legno, ha detto un portavoce della KNRM all’emittente regionale. “Taniche e persino palloncini erano appesi sul fondo.” Secondo il portavoce è estremamente pericoloso provare ad attraversare il Mare del Nord con imbarcazioni di fortuna di questo tipo. “La zattera può affondare o rovesciarsi e, inoltre, non può essere guidata, per questo è necessario un motore o una vela ben funzionante. Potrebbe essere finito facilmente in una corrente ed invece dell’Inghilterra finire in Groenlandia. Era ovviamente un atto disperato.”

Secondo KNRM, probabilmente l’uomo è rimasto in acqua solo per un breve periodo di tempo, ma si trovava già in una zona pericolosa. “Era già in prossimità di grandi navi”, che lo avrebbero certamente travolto” ha detto il portavoce.