La rete si stringe attorno ai responsabili dell’abbatimento del volo MH17, l’aereo della Malaysia Airline colpito da un missile nel 2014 mentre attraversava una delle repubbliche secessioniste nell’est dell’Ucraina. L’ex militare russo Sergej Doebinski sarebbe stato identificato dalle registrazioni audio come persona che ha organizzato il trasporto del missile BUK che ha colpito l’aereo, causando la morte dei 283 passeggeri e dell’equipaggio.

Secondo RTL, il quotidiano dell’opposizione russa Novaya Gazeta avrebbe parlato con la persona che ha identificato Doebinski che all’epoca del disastro dell’MH17, stava combattendo con i separatisti contro l’esercito ucraino.

La voce di Doebinski è stata riconosciuta in una conversazione telefonica registrata in cui si può ascoltare qualcuno che descrive la “bellezza” del missile BUK. I ricercatori svedesi hanno confrontato la registrazione con una recente conversazione telefonica con Doebinski e hanno concluso che è la stessa voce.

La persona che ha identificato inizialmente l’ex soldato russo ha anche parlato alla Novaya Gazeta di un incontro con Doebinski dopo il disastro dell’MH17. “Tu sei colpevole dell’abbattimento dell’ MH17”, avrebbe detto la fonte e l’ex militare avrebbe risposto: “Sono stati quei pazzi a Mosca”.

L’anno scorso il Procuratore Pubblico ha annunciato che il gruppo investigativo comune sta guardando 100 persone sospettate di essere coinvolte nella discesa di MH17, in cui sono stati uccisi 298 persone. Il procuratore ha confermato a RTL che sono a conoscenza di queste informazioni, ma non commenterà i possibili sospetti.