The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

MH17, funzionari olandesi hanno interrogato in Ucraina testimone del disastro



Un potenziale testimone chiave delle indagini sull’MH17 rilasciato dall’Ucraina nel fine settimana è stato interrogato da funzionari olandesi prima di partire per Mosca, ha riferito il ministro degli esteri olandese Stef Blok al parlamento.

Vladimir Tsemakh, 58 anni, è stato arrestato in una zona dell’Ucraina sotto controllo dei separatisti all’inizio di quest’anno. Gli investigatori dicono che abbia avuto un ruolo chiave tra le forze ribelli ucraine appoggiate dalla Russia.

Il volo MH17 è stato abbattuto da un missile Buk sull’Ucraina orientale nel luglio 2014, uccidendo tutte le 298 persone a bordo. La maggior parte delle persone a bordo erano olandesi e le indagini su ciò che è accaduto sono condotte da funzionari olandesi.

La squadra investigativa internazionale ha dichiarato nel 2016 che il missile era stato portato dalla Russia e sparato da un campo controllato dai separatisti. Tsemakh è stato arrestato e accusato di reati di terrorismo alla fine di giugno.

Lo scambio di prigionieri, riportato dalle agenzie di stampa russe e ucraine, ha coinvolto 35 russi e 35 ucraini. Blok ha riferito ai parlamentari in una dichiarazione sabato che lo scambio di prigionieri è stato ritardato per consentire a funzionari del pubblico ministero olandese di interrogare Tsemakh. “I Paesi Bassi hanno esercitato pressioni ai massimi livelli diplomatici e politici” per tenere Tsemakh in Ucraina, ha detto Blok.

Sebbene i funzionari siano stati in grado di interrogarlo, i Paesi Bassi si rammaricano del fatto che l’uomo sia stato incluso nello scambio di prigionieri, sotto la pressione delle autorità russe, ha detto Blok.

All’inizio di quest’anno, i Paesi Bassi hanno emesso mandati di cattura per quattro uomini – tre russi e un ucraino – con l’accusa di omicidio. Tsemakh non è tra i sospettati ma è considerato una “persona informata”.



31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!