The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

La polizia olandese ha sequestrato domenica all’aeroporto di Schiphol un numero di reperti, inclusi resti umani, trasportati dal giornalista freelance Michel Spekkers proveniente dall’Ucraina. A darne notizia è l’agenzia AFP.

In una dichiarazione, il pubblico ministero ha detto che “i vari sacchetti con parti metalliche e piccoli oggetti che si pensa siano resti umani” saranno esaminati nel più breve tempo possibile. Il procuratore ha detto che Spekkers “ha rifiutato di consegnare il materiale fotografico e video che ha realizzato sul luogo dello schianto”.

Il giornalista si era recato nel Donetsk, per realizzare un documentario sull vita quotidiana nella repubblica secessionista, scrive il Noordhollands Dagblad. Il suo viaggio, quindi, non aveva collegamenti con l’incidente dell’MH17; tuttavia, il documentarista ha deciso di recarsi nell’area dove il veivolo della Malaysian Airlines sarebbe stato abbattuto e avrebbe rivenuto -nonostante siano trascorsi quasi 3 anni- detriti e persino resti umani.

Spekkers ha filmato e scattato foto, quindi ha deciso di riportare con sè delle prove documentali , nella speranza che possano portare risposte alle questioni ancora in sospeso.

La tragedia dell’ MH17 è costata la vita alle 298 persone a bordo, la maggior parte delle quali  olandesi. La vicenda ha inasprito le tensioni tra UE e Russia.