La giunta di Bruxelles ha approvato un budget di € 550.000 per nuove infrastrutture per la bicicletta. Ciò nasce dalla volontà dei funzionari della mobilità di incentivare l’uso della bicicletta mentre la capitale esce dal lockdown.

Verranno installate 3.000 griglie per biciclette, in grado di offrire ulteriore spazio di parcheggio ad almeno altre 6.000 biciclette. L’assessore alla mobilità di Bruxelles 1000, Bart Dhondt, ha affermato che le griglie saranno collocate in aree in cui vi era una richiesta di parcheggio aggiuntivo. “Li posizioneremo soprattutto vicino agli attraversamenti pedonali, dove il parcheggio non è consentito ma spesso viene fatto comunque”, ha detto Dhondt.

Verranno installati anche circa 50 depositi per biciclette con serratura. Alla fine di aprile, in vista della fine della fase 1, il ministro della mobilità di Bruxelles capitale ha annunciato la creazione di 40 chilometri di nuove piste ciclabili lungo le principali strade regionali. Tra queste vi è Rue de la Loi, un’arteria pesantemente trafficata che attraversa il cuore del quartiere europeo.

In preparazione per la riapertura dei negozi e per garantire il distanziamento sociale, i funzionari delle città e delle regioni si sono attivati per trasformare il centro di Bruxelles in una zona residenziale, dove pedoni e ciclisti avrebbero avuto la priorità della strada rispetto veicoli.