Il mercato immobiliare olandese ha registrato un’impennata da record nel Febbraio 2018, +9,5%. Un aumento mensile di queste dimensioni non si registrava dal settembre del 2001, secondo l’Istituto Nazionale di Statistica, CBS.

I dati provengono da una ricerca sull’andamento dell’inflazione nei Paesi Bassi realizzata da CBS in collaborazione con il Kadaster (catasto olandese): il prezzo di vendita delle abitazioni è infatti uno degli indicatori usati per misurare l’inflazione.

Il picco più alto mai raggiunto dal prezzo delle case si è avuto nell’Agosto del 2008. Dopo questa data la bolla immobiliare esplose e il mercato toccò il fondo nel Giugno 2013. Da allora il trend è sempre stato al rialzo, anche se rispetto al picco del 2008 siamo ancora a -1%.

Il Catasto ha reso noto che nei primi due mesi si è registrato un -6% nel numero di case vendute rispetto allo stesso periodo del 2017, un dato interpretabile con la mancanza di alloggi da vendere e da comprare in tutto il paese.