Nella caccia ad un alloggio, più di un quarto degli acquirenti paga il prezzo richiesto o più. Lo scrive il portale NOS in un’inchiesta realizzata sul sovraffollato mercato immobiliare olandese. L’attuale trend non ha precedenti nel picco raggiunto nel 2006, scrive ancora NOS.

Nel 2008 appena il 9% dei compratori aveva pagato almeno il prezzo richiesto dai venditori. Le cifre sono fornite dalla società di ricerca Calcasa che ha seguito il trend per quindici anni. Il congestionamento non riguarda solo mercati dove la domanda è da sempre alta come Amsterdam e Utrecht, ma anche città come Groningen, Haarlem, Amstelveen, Almere, Zaanstad, Amersfoort e Leiden vedono un insolito trend di crescita.

Coloro che vogliono comprare una casa devono decidere in fretta perché i prezzi aumentano anche più velocemente di dieci anni fa. Questi aumenti sono la conseguenza del picco raggiunto dalla provincia: l’alta pressione sul centro si ripercuote sulla provincia.

Nel comune di Gooise Lakes (Naarden, Bussum e Muiden) i prezzi delle abitazioni sono quest’anno di oltre il 15 percento. Gli agenti immobiliari sentiti dal portale sostengono di non aver mai visto nulla di simile.

Gli acquirenti sarebbero infatti disposti a spendere cifre enormi per acquistare un’abitazione ma l’elevata domanda li costringe spesso a decisioni affrettate.