Più di un terzo delle agenzie immobiliari di case in affitto è disposto ad escludere persone con cognomi stranieri dalle proprietà che offrono. La discriminazione contro i potenziali inquilini dai nomi stranieri è più diffusa al di fuori delle grandi città, secondo  un nuovo studio del ministero degli affari interni.

La ricerca, condotta dalle organizzazioni anti-discriminazione Art.1 e Radar, ha preso in considerazione 3.000 risposte ad annunci per alloggi con affitto fino a 1.500 euro al mese, utilizzando nomi olandesi, polacchi e marocchini.

I risultati hanno evidenziato che nell’8% dei casi, a chi aveva un cognome polacco non è stato chiesto di vedere la proprietà, mentre a coloro con cognome olandese sì. Ma il numero è salito al 20% al di fuori delle quattro grandi città olandesi.

I ricercatori hanno inoltre fatto 105 telefonate ad agenti immobiliari, sostenendo di essere proprietari che non volevano affittare la loro proprietà ad uno straniero.

Più di un terzo si è detto disposto a collaborare, e solo 15 agenzie hanno rifiutato. Il resto ha affermato che si tratta di una scelta che sta ai proprietari stessi.

La ministra Kajsa Ollongren ha definito i risultati “allarmanti”. “Questa ricerca mostra che la discriminazione nel mercato degli affitti è diffusa su tutto il territorio e non è un problema solo delle grandi città”, ha detto.

Ollongren ha aggiunto che gli sforzi per far fronte alla discriminazione nel mercato immobiliare saranno intensificati. Questo implica dare più potere alle autorità locali di introdurre licenze per i locatori e un maggiore controllo dei regolamenti delle agenzie di affitto di alloggi, ha affermato.

L’associazione del settore VBO ha detto a NU.nl che le agenzie immobiliare dovrebbero essere per legge membri dell’organizzazione, poiché questo le costringerebbe a rispettare il codice di comportamento.

In 55 casi, i locatori hanno risposto alla richiesta di visita con una spiegazione del perché non poteva essere fatta. Nella metà di questi casi, hanno affermato che l’appartamento era troppo piccolo per due persone, ma 15 proprietari hanno risposto che affittano solo a stranieri.

Le persone con cognome polacco avevano più probabilità di ricevere una risposta in inglese, di cui quasi la metà delle quali proveniva da agenzie di affitto di Amsterdam.