Nuovi dati mostrano che il numero di auto rubate nel 2020 è circa il 10% inferiore rispetto all’anno precedente e quasi tutti i furti erano opera di criminalità organizzata.

Le auto rubate durante lo scorso anno erano 6,434; i veicoli più gettonati sono quelli con meno di tre anni di vita e quest’ultimi sono anche i veicoli con meno possibilità di essere ritrovati. Di questo tipo di auto la polizia è riuscita a recuperarne solo il 30%, dice BNR radio.

Le Volkswagen sono tra le più rubate con 1,192 furti che rappresentano il 18,5% del totale. Tuttavia, i modelli più “popolari”  sono Toyota CH-R, Toyota RAV  e Fiat 500.

I veicoli più recenti, sono più soggetti ai furti a causa delle nuove funzioni di apertura  senza chiavi. I ladri sono in grado di intercettare i sensori delle chiavi senza aver bisogno dei supporti fisici. Le auto più nuove sono spesso rubate per essere esportate: le Toyota sono popolari in paesi africani come Costa D’Avorio e Nigeria mentre le Mazda e Land Rover sono esportate nell’Europa dell’est.

Hendrik Steller del Landelijk Informatiecentrum Voertuigcriminaliteit (LIV) dice a NOS che il coprifuoco avrebbe avuto un impatto sui furti “diminuendo” le ore di lavoro dei ladri: tuttavia, appena il coprifuoco finisce, alle 4:30, tornerebbero effettivamente a lavoro.