#racism

#racism

Meltin’Pot, nei Paesi Bassi aumentano gli incidenti razzisti

Gli incidenti razzisti, nei Paesi Bassi, sono aumentati del 26% in un anno. A raccogliere i dati il Verwey-Jonker Institute che ha redatto un rapporto completo su commissione dell’organizzazione Anne Frank House.

Nel 2014, dicono i ricercatori, gli incidenti sono stati 2764, in netta crescita rispetto ai 2189 dell’anno precedente. Durante il 2013, poi, gli episodi razzisti risultano legati a escalation di violenza stradale: road rage insomma. Un anno dopo invece le cose sono paiono cambiate: “Molti di questi incidenti sono collegati a discussioni estremamente polarizzate nei Paesi Bassi, come sull’Islam e su Zwarte Piet”, avrebbe infatti riferito un portavoce della Anne Frank al quotidiano Telegraaf.

Anche gli incidenti di matrice anti-semita sarebbero aumentati nel corso del 2014; secondo il Verwey-Jonker Institute anche a seguito del lancio, da parte di Israele, della missione Margine Protettivo.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli