Persone con malattie rare o un cancro hanno necessità di trattamenti costosi e i tempi perché questi siano disponibili sono sempre più lunghi, dice NOS. I dati relativi a queste tempistiche provengono da uno studio di Het Financieele Dagblad. Il tempo che trascorre tra l’adozione del medicinale e il suo rimborso è in aumento.

Sono stati presi in considerazione 26 farmaci che costano annualmente in media 50 000 euro per paziente. I fondi per questi farmaci sono soggetti, dal 2015, ad una procedura speciale: il prezzo per questi medicinali viene negoziato dal Ministro della Salute e non dalle compagnie di assicurazione.

I criteri per questi negoziati si sono recentemente inaspriti e sempre più farmaci devono passare attraverso il Ministro. Non si tratta di discussioni facili, perchè le aziende pretendono prezzi elevati e la preoccupazione è che i medicinali diventino inaccessibili.

Di conseguenza si stanno allungando i tempi di attesi (circa 410 giorni) per i pazienti che necessitano dei 9 farmaci il cui negoziato è in corso dal 2018. Altre trattative già concluse hanno avuto una durata complessiva di 354 giorni.

Het Financieele Dagblad ha inoltre parlato di Yescarta, un farmaco salvavita per persone a cui è stato diagnosticato un cancro aggressivo ai linfonodi. Il produttore, Gilead, richiede 327 000 euro per paziente una tantum, ma il Ministro, in trattativa da 555 giorni, non ha ancora concordato nulla in merito a ciò.