NL

NL

Medici preoccupati per i bassi redditi che non si curano: il governo intervenga

In una lettera aperta, la federazione dei medici KNMG e più di settanta organizzazioni sanitarie come ospedali e GGD invitano il governo ad adottare un approccio a lungo termine che affronti la “povertà sanitaria”, ossia quelle persone che non si curano perché non possono permetterselo, dice NOS. 

Tutti in Olanda hanno diritto a pari opportunità di vivere nel modo più sano possibile, afferma la lettera.  I medici e le organizzazioni sanitarie chiedono un programma ventennale, sancito dalla legge e un’entità esterna che ne monitori l’attuazione.

Molti medici hanno la sensazione di concentrarsi principalmente sul trattamento dei sintomi, scrive KNMG. A chi rischia di perdere il lavoro vengono prescritti sonniferi e a un bambino che ha l’asma a causa di una casa piena di muffa viene dato giusto un prodotto per l’asma. Secondo i medici biosogna intervenire anche sulle cause.

Il 30% degli olandesi ha scarsa istruzione e un reddito basso, afferma il presidente di KNMG  René Héman nel NOS Radio 1 Journaal. Le persone di questo gruppo sono maggiormente a rischio di problemi di salute.

“La povertà energetica che esercita un’ulteriore pressione sulle finanze ha un impatto notevole”, afferma Héman. “A causa dei debiti e dello stress, le persone hanno la pressione alta e non possono permettersi le medicine. Hanno anche problemi mentali”.

Affrontare il problema si è rivelato difficile. “Abbiamo visto da tempo che le differenze di salute socio-economiche non si stanno riducendo. Le persone di questo gruppo muoiono in media 8 anni prima e hanno una qualità di vita inferiore dall’età di cinquant’anni in poi”, afferma il presidente del KNMG.

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli