Photo credit: Australian police FPA

La polizia olandese e quella australiana hanno smantellato una gang internazionale che avrebbe concluso un maxi deal da 15 milioni di pasticche di Ecstasy che nei piani dovevano essere contrabbandate dai Paesi Bassi all’Australia.

Le indagini che hanno richiesto circa 10 mesi stando alla polizia, hanno fatto finire in carcere 11 persone arrestate in Olanda e Belgio in relazione all‘Operation Parazonium, questo il nome dell’operazione.

Durante questi raid, la polizia ha trovato laboratori di droga e 50 tonnellate di sostanze chimiche che avrebbero potuto essere utilizzate per produrre circa 15 milioni di pasticche, ha affermato la polizia olandese in una nota.

Il laboratorio, ritrovato in un fienile nel Belgio, era a conduzione familiare. “Le materie prime per produrre le droghe vengono esportate dalla Cina verso i Paesi Bassi, trasformate in pasticche e poi esportate di nuovo.” E vendute in Australia per ben 20e l’una. afferma il giornale.

L’operazione sarebbe scaturita da un carico di 700kg di MDMA sequestrato al porto di Rotterdam alla fine dell’estate.