Source pic: Politie.nl

Nel corso di un’indagine sul mercato delle droghe sintetiche, la polizia ha condotto ieri mattina perquisizioni e sei arresti in 16 località nel nord e nel sud dell’Olanda e nel Gelderland. Le persone arrestate sono sospettate di violazione della legge sugli stupefacenti e in alcuni casi anche di riciclaggio di denaro, scrive la politie in un comunicato stampa. 

Undici delle proprietà perquisite sono abitazioni mentre le altre sono garage, due capannoni e un’azienda. Un laboratorio metamfetamina è stato trovato a Wervershoof, insieme ad un grande quantitativo di crystal meth. Nessun laboratorio è stato trovato a Enkhuizen, ma diversi chili di metanfetamina. A Bovenkarspel sono state trovati precursori e in un edificio commerciale a Broek op Langedijk sono state rinvenute caldaie necessarie per la produzione di droghe sintetiche.

Ad Hattem, si legge ancora dal comunicato, la polizia ha trovato 2,8 milioni di sigarette in un capannone: si tratterebbe di importazione illegale per evadere il fisco per un valore di 640eruo Oltre alle notevoli quantità di droghe e sigarette, sono state sequestrate anche sette (costose) auto, una notevole quantità di denaro e alcuni orologi di marca.

L’organizzazione smantellata ieri, potrebbe aver avuto un ruolo nel laboratorio di droghe sepolto a Montfoort e rinvenuto il 6 agosto 2020; il laboratorio era costruito in container marittimi  ricoperti con argilla di rinforzo per argini. Quella scoperta e questo sequestro sono ancora parte della maxi operazione EncroChat, che ha portato alla decriptazione di una chat molto utilizzata dai criminali.