The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Maxi-leak ad Europol, 700 pagine di indagini anti-terrorismo finiscono in tv

A rischio lo scambio di informazioni tra le polizie



Più di 700 pagine di informazioni riservate dell’Europol sono finite nelle mani del programma di attualità Zembla, testata d’inchiesta della tv olandese. Lo sconcerto dall’agenzia e l’annuncio dell’apertura di un’indagine interna, tuttavia, non ritarderanno la messa in onda del programma, Mercoledì 30 novembre.

I documenti riguardano principalmente il periodo 2006-2008 e contengono centinaia di nomi e numeri di telefono di persone che si pensa abbiano legami con il terrorismo. E comprendono 54 diverse indagini, comprese le analisi delle bombe di Madrid e dell’attività anti-terrorismo riguardo il c.d. ‘Hofstadgroep’.

La vicenda che circonda la pubblicazione dei documenti, tuttavia, è dai profili poco chiari: secondo il programma televisivo, infatti, una ex dipendente di Europol, ora alla polizia nazionale olandese, avrebbe portato a casa -contro il regolamento- i file e li avrebbe quindi copiati su una rete di back-up non protetta, nota come iOmega, accessibile attraverso internet. Come il programma sia stato avvertito della presenza dei file, non è noto.

‘Questo episodio è un rischio per la riservatezza delle indagini ed è la ragione per cui abbiamo immediatamente avviato un’inchiesta interna per scoprire come sia accaduto,’ ha detto il vice direttore di Europol Wil van Gemert. Il leak non influirebbe sulle indagini in corso e non ci sono indicazioni che altre organizzazioni, oltre a Zembla, abbiano avuto accesso ai documenti.

Il fatto, tuttavia, potrebbe avere serie ripercussioni sullo scambio di dati sensibili tra le polizie d’Europa.

Il membro dello staff di Europol responsabile del leak, aveva lavorato per l’agenzia per 11 anni e ora lavora per la polizia olandese.

NOTA: A seguito della pubblicazione del nostro articolo, l’ufficio stampa di Europol ci ha inviato la seguente precisazione: “Non è un leak neanche un maxi leak.” dice la mail ma si tratterebbe di dati storici, la cui divulgazione sarebbe avvenuta a causa di un errore individuale da parte di un operatore non più in servizio all’Europol. La mail conclude: ” Il nostra sistema è sicuro”






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!