The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

ARCHITECTURE

Mastodontica opera di Bernar Venet unisce arte e ingegneria



CoverPic@Felix Baptist

Percorrendo in auto la strada E411 in Belgio ci si imbatte in una mastodontica struttura. Non è un lavoro lasciato a metà. Si tratta invece della scultura dell’artista Bernar Venet  chiamata Arc Majeur, come riporta Designboom. L’installazione si trova nella provincia belga di Namur, al confine col Lussemburgo. L’artista ha iniziato a concepire il progetto dal 1984, periodo in cui l’arte si stava emancipando dai musei per entrare negli spazi pubblici.

L’opera monumentale è stata realizzata nel marzo 2019 con acciaio corten. L’arco esprime una grande concretezza di materiale e distorce la percezione degli osservatori dell’ambiente circostante. Il progetto iniziale, nel 1984, prevedeva un arco monumentale attraverso il quale sarebbero passate le persone, per essere presto abbandonato. Bernard Serian, presidente dell’industria manifatturiera e siderurgica belga (CMI) ha commissionato negli ultimi anni il progetto come sorta di pubblicità all’ingegneria belga.

L’arco è una strabiliante opera di ingegneria. Ogni sezione è larga 20 metri, creata attraverso carrelli di saldatura attraverso processi semi-automatici. Un lavoro durato mesi, oltre 6500 ore, controllato attraverso processi con ultrasuoni, che esalta l’unione tra arte e ingegneria.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!