The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BE

Mascherina obbligatoria nei cinema in Belgio: calo degli spettatori

Nonostante le nuove iniziative lanciate per promuovere e supportare i cinema in Belgio, è stato registrato un forte calo degli spettatori a causa dell’obbligo di mascherina – regola appena introdotta.

La decisione del governo belga di rendere le mascherine obbligatorie nei cinema una settimana dopo la loro riapertura ha provocato un calo degli spettatori di più del 25% rispetto alla settimana prima, secondo la Federazione dei Cinema Belgi (FCB).

In confronto allo stesso periodo e alla stessa settimana nel 2019, la differenza è dell’80%. La Federazione chiederà al Consiglio Nazionale di Sicurezza, che si incontrerà mercoledì, di riconsiderare la decisione presa.

“Il Belgio è l’unico paese in Europa dove c’è una doppia misura di sicurezza – la distanza sociale e la mascherina”, hanno sottolineato. “Anche la consumazione si è ridotta, anche se è permesso togliere la maschera per mangiare e bere”.

L’annuncio delle mascherine obbligatorie ha fatto dubitare molti cinefili che frequentano regolarmente i cinema.

“Gestire un cinema con successo era già molto difficile prima con le restrizioni che c’erano, che comprendevano la distanza sociale e un massimo di 200 visitatori”. Come risultato, “la capacità delle sale è diminuita approssimatamene del 70%. Con queste misure aggiuntive, diventa praticamente impossibile.”

Anche in altri Paesi come la Francia o il Granducato di Lussemburgo i cittadini devono indossare la mascherina nei luoghi pubblichi. Tuttavia, possono togliersela durante il film così da potersi godersi il cinema in tutta comodità, ha commentato il FCB.