70 passaporti marocchini con visti di ingresso per i Paesi Bassi, sono stati rubati nel regno nordafricano, durante il trasporto dal consolato onorario olandese di Rabat alla città di Nador, nell’est del Paese. Secondo l’agenzia di stato marocchina Assabah, i servizi segreti locali sarebbero in stato di massima allerta; il timore, infatti, è che i 70 documenti di viaggio siano finiti nel giro criminale o in mano a gruppi di terroristi.

Sebbene lo smarrimento di passaporti non sia un evento del tutto inusuale, dicono dal Marocco, su scala simile non si era mai visto. Il visto d’ingresso per i Paesi Bassi, vuol dire libero accesso anche al resto dell’Europa continentale di Schengen.

I numeri dei documenti rubati -dice ancora la fonte stampa marocchina- sarebbero stati già comunicati alle autorità europee e a quanto sostiene la polizia di Rabat, nessuno avrebbe ancora viaggiato con quei documenti. Nel frattempo, 16 uomini impiegati presso la ditta di trasporti, sono stati arrestati e interrogati dagli agenti.