MILIEU

MILIEU

Mare di Wadden, gli esperti lanciano l’allarme: la gestione a tre Stati sta uccidendo il parco naturale

Gli esperti hanno lanciato l’allarme sullo stato del mare di Wadden, la più grande distesa di fango al mondo condivisa da Paesi Bassi, Danimarca e Germania. Un rapporto compilato da 100 scienziati pubblicati alla vigilia di una conferenza internazionale sul sito del Patrimonio Mondiale, rivela che l’area versa in pessime condizioni ambientali e necessita urgentemente di un’autorità centrale che ne sovrintenda la protezione e il recupero.

La valutazione della parte olandese del mare di Wadden mostra che, sebbene l’area sia sotto pressione, le foche i crostacei e i gamberetti sopravvivono.

Una grande minaccia, tuttavia, sono l’innalzamento del livello del mare e la diminuzione della fauna ittica. Nella zona si conta meno pesce, una riduzione del 90% rispetto al 1959. La causa principale è la pesca eccessiva.

Gli uccelli mangiatori di pesce stanno anche peggio via via che la loro fonte di cibo sta scomparendo e 500.000 uccelli migratori non includono più l’area di Wadden come tappa importante sulla loro rotta.

Al momento, circa 13 diverse autorità sono responsabili per il Mare di Wadden, troppe per garantire un sistema unificato ed efficace politica, ha detto il Waddenvereniging.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli