The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Macello di Vion chiuso: molti dipendenti positivi al coronavirus



L’autorità olandese per la sicurezza alimentare e i prodotti di consumo NVWA ha annunciato che il macello e l’impianto di lavorazione della carne Vion di Groenlo, Gelderland, è stato chiuso mercoledì dopo che 45 dei suoi dipendenti sono risultati positivi al coronavirus.

Meno della metà degli impiegati hanno effettuato il tampone. La NVWA ha ordinato ai suoi veterinari, che lavorano al macello, di smettere di lavorare perché la loro sicurezza è messa a rischio. “Dato che gli animali non possono essere macellati senza la presenza di un veterinario della NVWA, il processo di macellazione è stato completamente interrotto”, ha spiegato la NVWA.

Finora, 212 impiegati hanno fatto il tampone per il coronavirus mentre ancora 388 devono effettuarlo. Chi è risultato positivo dovrà auto isolarsi a casa finché i sintomi non saranno spariti per almeno 24h e le persone che vivono con loro dovranno stare in quarantene per due settimane.

L’autorità per la sicurezza alimentare ha riferito la situazione all’Ispettorato per gli affari sociali e l’occupazione. La NVMA ha detto che il servizio sanitario GGD e la società stessa si consulteranno con l’Ispettorato per decidere come le attività potranno riprendere in modo sicuro.

I Paesi Bassi non sono il primo paese a chiudere un macello a causa del coronavirus. NU.nl ha riportato che macelli in Francia, Germania e negli Stati Uniti sono anche stati costretti alla chiusura.

I lavoratori dei macelli spesso lavorano a stretto contatto e a volte in condizioni di scarsa ventilazione, condizioni che risultano essere ottimali per la diffusione del coronavirus.

Il sindacato FNV non è sorpreso che il macello di Vion sia stato chiuso. John Klijn della FNV ha spiegato ad AD che avevano già avvertito in precedenza che le aziende del settore della lavorazione della carne non aderivano alle regole della RIVM.

Un’indagine della FNV ha mostrato che l’80% dei dipendenti di questo settore non è in grado di cambiarsi i vestiti in modo sicuro all’inizio e alla fine del turno. Il 30% ha dichiarato che non può lavorare rispettando il 1,5m di distanza tra colleghi e più del 70% ha spiegato che i colleghi non rispettano le regole.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!