Una ristretta maggioranza dei consiglieri provinciali ha deciso che il lupo, una specie europea protetta, non è il benvenuto in Frisia. La mozione, elaborata dai Democratici Cristiani e dai Liberali di destra più il PVV e l’FVD di estrema destra, non dice come il lupo debba essere tenuto fuori dalla provincia, ma dichiara che la provincia è una “zona libera da lupi”.

Questo, ha affermato il consigliere VVD Marten Dijkstra, che è anche un agricoltore, ora dovrebbe essere incorporato nella strategia nazionale per affrontare la presenza dei lupi. Finora non ci sono stati avvistamenti confermati di lupi nella provincia. Una ricerca del ministero della fattoria pubblicata mercoledì ha mostrato che il 57% della popolazione accoglie con favore il ritorno del lupo nei Paesi Bassi.

I primi lupi sono stati avvistati di nuovo nei Paesi Bassi nel 2015 e almeno una coppia si è riprodotta nella regione brughiera di Veluwe. Circa il 65% delle persone ha affermato di non considerare i lupi pericolosi e di non evitare le aree in cui erano noti vagare. Gli agricoltori il cui bestiame ha dimostrato di essere stato ucciso dai lupi possono chiedere un risarcimento.