CoverPic@Bert Dries

Dopo la celebre rivisitazione dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci di Andy Wahrol, ne arriva un’altra ancora più irriverente e distopica.

L’artista fiammingo Musketon alias Bert Dries si è messo al lavoro durante il primo lockdown di marzo trovando ispirazione nell’opera del XV secolo del maestro italiano Leonardo Da Vinci, che mostra Gesù e i suoi discepoli durante il loro ultimo pasto la sera prima della sua morte.

“Ho basato la mia versione sulla composizione originale, ma con tutti mascherati. Per renderla attuale, tutti mangiano cibo spazzatura, ma ci sono anche numerosi riferimenti religiosi: la pizza viene da ‘Moses Pizza Place’ e il latte viene da ‘Mary’s Dairy’” dichiara Dries.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Toerisme Westerlo (@toerismewesterlo)

Le telecamere a circuito chiuso di Facebook ritratte  assicurano che tutti stiano rispettando le regole, mentre non mancano i rotoli di carta igienica in questa opera d’arte contemporanea.

Alcuni dettagli diventano chiari solo dopo un attento esame. Prendete il riflesso su una teiera di un computer portatile che mostra del porno.

Per i collezionisti “Last Supper” di Bert Dries è disponibile anche come stampa su un numero limitato di skateboard. Ne sono stati realizzati solo 200!