La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha annunciato domenica che RT, precedentemente nota come Russia Today, e Sputnik, entrambi media sostenuti dal Cremlino, saranno banditi nell’UE, dice Politico

“Vieremo la macchina mediatica del Cremlino nell’UE. Russia Today e Sputnik, di proprietà statale, e le loro filiali, non saranno più in grado di diffondere le loro bugie per giustificare la guerra di Putin”, ha affermato.

“Stiamo sviluppando strumenti per vietare la loro disinformazione tossica e dannosa in Europa”, ha aggiunto von der Leyen, senza fornire ulteriori dettagli.

I media sostenuti dal Cremlino sono stati sottoposti a una crescente pressione in Europa da quando la Russia ha lanciato la sua invasione dell’Ucraina: negli ultimi giorni le autorità di regolamentazione della Polonia e dell’Estonia hanno bandito le emittenti televisive russe mentre i paesi occidentali, tra cui Regno Unito e Francia, hanno intensificato il controllo su RT. In questi paesi, il potere di chiudere le emittenti è nelle mani delle autorità di regolamentazione nazionali, dice Politico. 

 

La Russia potrebbe decidere di vendicarsi dopo la dichiarazione del presidente della Commissione: quando la Germania ha bandito RT Deutsch all’inizio di febbraio, Mosca ha costretto il media tedesco Deutsche Welle a chiudere le sue operazioni russe.