EU

EU

L’UE contro la proliferazione degli affitti brevi (Airbnb-Booking, etc)

L’affitto a breve termine, reso popolare da piattaforme come Airbnb e Booking, ha portato a un’esplosione di appartamenti disponibili per i turisti in molte destinazioni europee. Questo ha creato problemi per la vivibilità delle città, in quanto sottrae alloggi al mercato regolare e fa salire i prezzi per i residenti, scrive NOS.

Per contrastare questo fenomeno, il Parlamento europeo ha approvato una nuova direttiva che obbliga le piattaforme di prenotazione a condividere i dati con le autorità locali. Questo permette alle città di monitorare gli affitti a breve termine e di applicare le normative.

La città di Middelburg, nei Paesi Bassi, è un esempio di come questa legge possa essere utilizzata. In passato, la città ha dovuto mappare manualmente gli affitti a breve termine, un processo laborioso e inefficiente. Ora, grazie alla nuova legge, può accedere ai dati direttamente dalle piattaforme di prenotazione.

L’europarlamentare Kim van Sparrentak (GroenLinks), che ha negoziato la legge per il Parlamento europeo, la definisce una “norma europea ordinata” che “non dice alle città cosa fare, ma garantisce che se vogliono far rispettare le regole, possano ottenere i dati necessari.”

La nuova legge è stata accolta con favore da molte città europee che sperano di poter finalmente regolare l’affitto a breve termine e proteggere la vivibilità delle loro comunità.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli