The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

ART

“Luce di vita” nella sinagoga di Groningen: un’opera per non dimenticare



Dal 22 gennaio sarà inaugurato un nuovo memoriale progettato da Daan Roosegaarde visitabile nella sinagoga di Groningen su Folkingestraat. L’opera è composta da una serie di pietre che si illuminano per pochi secondi per poi spegnersi, come se respirassero.

Il progetto, chiamato in olandese Levenslicht (Luce di vita) fa parte di uno più ampio a livello nazionale che coinvolge 150 città, ognuna con pietre che s’illuminano. Pochi giorni dopo l’inaugurazione, il 27 gennaio, saranno i 75 anni dalla liberazione del campo di concentramento di Auschwitz.

L’installazione è composta da ben 104,000 pietre. Oltre al popolo ebraico, l’opera omaggia anche il popolo sinti e quello rom, duramente colpiti dai rastrellamenti nazisti. Nei 150 comuni coinvolti, infatti, vi sono stati state persecuzioni verso queste popolazioni. Solo nella città di Groningen sono stati deportati e uccisi più di 2850 ebrei.

Il respiro riprodotto da queste pietre luminose rappresenta quello tolto a migliaia di persone. Un’occasione per riflettere e ricordare grazie all’arte.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!