Secondo quanto riportato da NOS.nl, Unilever interromperà la pubblicità e la commercializzazione televisiva di alimenti, bevande e gelati, solitamente consumati da bambini entro la fine del 2020.  Questa strategia sarà applicata sui canali televisivi per bambini minori di 12 anni e sui social media. La società ha deciso questa politica per combattere l’obesità infantile.

L’azienda alimentare non assumerà più influencer, star dei social media e altre celebrità. L’uso di personaggi dei cartoni animati verrà limitato.

 

Le limitazioni

I produttori di gelati Unilever hanno già iniziato a ridurre la quantità di calorie e zucchero nei gelati per bambini.

Unilever afferma di condividere le preoccupazioni dell’OMS, che definisce l’obesità infantile uno dei problemi di salute più importanti di questo secolo. Secondo l’OMS, nel 2016, 124 milioni di bambini e adolescenti di età compresa tra 5 e 19 anni soffrivano di obesità in tutto il mondo e 213 milioni di bambini erano in sovrappeso.