Il governo in Olanda vorrebbe frenare la crescita dei fast food per limitare i danni dovuti all’obesità, dice AD. Secondo il sottosegretario Maarten van Ooijen, le municipalità dovrebbero avere la possibilità di bloccare l’apertura di nuovi fast-food.

Negli ultimi anni, il numero di catene di fast food è aumentato rapidamente e ora l’esecutivo, per cercare di dare attuazione al piano nazionale contro l’obesità, pensa di trovare modi per limitare la possibilità che nuovi fast-food aprano.

La tassa sullo zucchero è un’altra misura al vaglio ma per il momento, non sembra sia sufficiente, teme Van Ooijen. Quale forma giuridica può funzionare meglio? Il sottosegretario chiede una discussione proprio per cercare di trovarla.

Tuttavia, questa limitazione della libera impresa è politicamente delicata; nulla è stato concordato  nell’accordo di coalizione ma secondo Van Ooijen, una legge sui fast food si adatta al piano per raggiungere ‘gli obiettivi di salute’.

I dettagli, ad esempio sul numero massimo di fast food per distretto o città, non sono stati ancora elaborati ma Van Ooijen, dice AD, vuole “offrire opzioni legali alle scuole per limitare o escludere completamente bibite e cibi malsani come dolci e snack. Ora non possono”.

Van Ooijen presenterà le opzioni alla Kamer entro quest’anno.