NL

NL

L’Olanda si organizza per fronteggiare un’eventuale epidemia di morbillo

Il RIVM ha costituito un nuovo Outbreak Management Team (OMT) a causa del morbillo. L’OMT sottolinea che la situazione non è acuta, ma consiglia al ministro della Salute e alle GGD di adottare misure aggiuntive, dice NOS.

Finora quest’anno sono stati segnalati 64 casi presso il RIVM. “È iniziato con un cluster tra lavoratori migranti in Limburgo. Ora vediamo la maggior parte dei casi di morbillo nella regione di Eindhoven”, dice Helma Ruijs, esperto per la lotta alle malattie infettive RIVM. “Ci sono ancora nuovi casi ad Eindhoven, ma le infezioni non aumentano in modo esponenziale.”

OMT si è riunito il 28 marzo e raccomanda una serie di misure. Tra queste, facilitare il recupero delle vaccinazioni per i bambini che non le hanno ancora ricevute e garantire che il personale delle strutture sanitarie sia adeguatamente protetto. Inoltre, OMT chiede l’acquisto di ulteriori vaccini, poiché spera che la domanda aumenti.

Inoltre, i bambini che sono stati a contatto con persone affette da morbillo possono ricevere un’iniezione di anticorpi o un vaccino secondo l’OMT. Inoltre, i fratelli e le sorelle dei bambini con morbillo non possono frequentare l’asilo durante il periodo di incubazione. Gli esperti chiedono anche un’estensione della sorveglianza: vogliono studiare se il numero di particelle virali nelle acque reflue possa essere monitorato.

In base a quanto dice un portavoce RIVM, è la prima volta che viene costituito un Outbreak Management Team dal febbraio 2023, quando è stato convocato l’ultimo per il COVID-19. Il direttore del Centro per la lotta alle malattie infettive convoca un OMT quando le linee guida esistenti offrono troppo poco sostegno.

Non è in corso una situazione acuta o un’epidemia nazionale, sottolinea Tjalling Leenstra, capo della coordinazione nazionale per la lotta alle malattie infettivec RIVM. “Tuttavia, abbiamo ritenuto necessario valutare quali misure adottare per prepararci. La copertura vaccinale in Europa sta diminuendo, è passato un decennio dall’ultima epidemia e abbiamo visto alcuni focolai di infezione.”

Da quando in Olanda viene vaccinato contro il morbillo, la malattia riemerge ogni dieci o quindici anni. Durante un’epidemia, le persone non vaccinate sviluppano immunità e poi il numero di persone suscettibili aumenta di nuovo, spiega Ruijs del RIVM. Se il gruppo non protetto è abbastanza grande e ha abbastanza contatti, il virus si diffonde di nuovo.

L’ultima grande epidemia è stata nel 2013: allora, dice RIVM, 180 persone con morbillo sono state ricoverate in ospedale. Ufficialmente, sono stati segnalati 2700 pazienti, ma l’Istituto di sanità stima che durante quell’epidemia circa 27.000 persone siano state infettate.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli