I Paesi Bassi stanno utilizzando un’opzione per ottenere quasi 6,5 milioni di vaccini Moderna il prossimo anno, dice il ministro della Salute uscente Hugo de Jonge in una lettera alla Kamer. Parte dell’accordo è che Moderna fornirà vaccini adattati alle nuove varianti del virus, se necessario. Un accordo simile è stato raggiunto con Pfizer.

De Jonge scrive che i vaccini mRNA dovrebbero costituire la base della politica sui vaccini nei prossimi anni, grazie alla loro comprovata affidabilità. Oltre il 90% dei vaccini che i Paesi Bassi acquisteranno nel 2022 e nel 2023 si basa su questa struttura.

In totale, i Paesi Bassi hanno opzioni su 30 milioni di dosi di vaccino, il che vuole dire che nei prossimi due anni, 15 milioni di olandesi potranno essere vaccinati ogni anno e messi al sicuro da nuove ondate della pandemia.

Sono diversi gli scenari per la futura campagna di vaccinazione: gli esperti presumono che le persone vulnerabili dovranno essere comunque vaccinate di nuovo ad un certo punto, con uno o shot. Ciò dipende, tra le altre cose, da quanto tempo un vaccino rimane efficace e se ci sono varianti intorno alle quali i vaccini sono meno efficaci.

Quest’anno, i Paesi Bassi riceveranno altri 12 milioni di dosi di Moderna.