Starbucks ha ottenuto lo scorso anno un rimborso dal fisco olandese per oltre 50 milioni di euro, dice il Telegraaf. Le autorità hanno iniziato il pagamento milionario dopo che il colosso del caffè e lo Stato olandese hanno vinto una causa per elusione fiscale nel 2019.

Starbucks aveva inizialmente rimborsato 25,7 milioni di euro di tasse dopo che la Commissione europea ha stabilito che la catena aveva ricevuto ingiustamente aiuti di Stato, grazie ad un ruling fiscale con l’Olanda che gli ha consentito di evitare decine di milioni di euro tra il 2008 e il 2014.

L’UE aprì una procedura di infrazione contro l’Olanda, che pretese indietro  25,7 milioni di euro da Starbucks. Nel 2019, i Paesi Bassi hanno vinto la causa e ora hanno rimborsato più del doppio di tale importo, secondo i conti annuali della Starbucks Manufacturing EMEA con sede ad Amsterdam, citatid alla rivista economica Quote.


Anche per gli anni 2015 e 2016, pare che il fisco avesse già preso in considerazione un ruling fiscale, perché Starbucks riceverà per quegli anni altri 28,7 milioni di euro, interessi compresi.