L’Olanda creerà probabilmente più centri di accoglienza per i rifugiati ucraini rispetto a quelli attuali con un totale di 50.000 posti, attualmente in preparazione, scrive il sottosegretario Eric van der Burg  in una lettera alla Kamer.

Il Sottosegretario vuole anche che i rifugiati siano ospitati per un periodo di tempo più lungo.

Il Knooppunt Coördinatie Informatie Oekraïne e il Landelijk Coördinatiepunt Vluchtelingen Spreiding (LCVS) devono garantire che l’accoglienza dei rifugiati si svolga senza intoppi. Il nodo fornisce informazioni a governo e organizzazioni mentre l’LCVS deve mantenere una visione d’insieme dei posti di accoglienza disponibili e distribuire i rifugiati in tutto il paese.

Oltre ai comuni, anche molti privati ​​si sono fatti avanti per offrire alloggi: la questione di come le persone dai comuni vengano indirizzate all’accoglienza privata è ancora in fase di elaborazione e non è stata inclusa nella lettera di Van der Burg.

President.gov.ua, CC BY 4.0, via Wikimedia Commons