NL

NL

L’Olanda investe nei viaggi aerei elettrici: entro il 2027 voli di linea da Amsterdam

I partiti di maggioranza VVD e D66 ritengono che i Paesi Bassi possano diventare un leader mondiale dei viaggi aerei elettrici. Secondo NOS, infatti, il parlamentare del VVD Remco Dijkstra e quello del D66 Jan Paternotte avrebbero aperto un dibattito sull’aviazione.

“Norvegia, Danimarca e Scozia possono già essere raggiunte con il volo elettrico” ha dichiarato Paternotte, “tuttavia, se ci concentriamo sull’innovazione, in pochi anni potremmo avere molti più servizi di linea”.

Il più grande aereo elettrico, infatti, attualmente può trasportare solo nove persone. “Ma gli sviluppi stanno andando molto velocemente. Se potessimo trasportare 30 passeggeri, potremmo già parlare di un servizio regolare”, ha concluso Paternotte.

Il VVD e il D66 vorrebbero quindi che i Paesi Bassi condividessero tutti gli esperimenti fatti con i viaggi aerei elettrici. Ad esempio, l’aeroporto di Teuge, il TU Delft e l’Università di Scienze Applicate di Amsterdam potrebbero collaborare per promuovere gli aerei ibridi ed elettrici.

In particolare, per i parlamentari, introducendo il rullaggio elettrico a Schiphol si potrebbe risparmiare un sacco di carburante. Dopo l’atterraggio alla Polderbaan, infatti, un aereo deve rullare per quasi 15 minuti prima che i passeggeri possano sbarcare.

“Un viaggio aereo elettrico può far risparmiare quasi 19 milioni di cherosene solo a Schiphol” ha dichiarato Dijkstra. “Ecco perché vogliamo sperimentare quest’innovazione anche a Rotterdam e Eindhoven.”

Intanto, Easyjet ha già dichiarato di voler effettuare viaggi aerei elettrici da Amsterdam e Londra entro il 2027.

SHARE

Altri articoli