Source: Pixabay

Insieme ad altri 8 paesi dell’Unione Europea, l’Olanda ha chiesto alla Commissione Europea di incrementare le misure di rimozione delle macchine alimentate a combustibili fossili dalla strada al fine di ridurre le emissioni di CO2, scrive NL.

“Se l’obiettivo di neutralità di CO2 è da raggiungere entro il 2050, la produzione di veicoli con motori a combustione deve essere interrotta entro il 2030, prendendo in considerazione la durata e le prestazioni medie di un auto”, ha detto il sottosegretario di Stato uscente Stientje van Veldhoven, secondo quanto riporta ANP.

In una lettera alla Commissione Europea, gli stati firmatari hanno fatto presente che il settore dei trasporti è responsabile di un quarto delle emissioni di gas serra nell’UE ed è una delle principali cause di inquinamento atmosferico nelle città. “La riduzione delle emissioni del traffico è fondamentale perché il traffico stradale rappresenta quasi il 70% delle emissioni di gas serra totali nei trasporti”.

Anche Austria, Belgio, Danimarca, Grecia, Irlanda, Lituania, Lussemburgo e Malta hanno firmato la lettera. Entro il 2030, l’Unione Europea vuole tagliare le emissioni di gas serra del 55% rispetto al 1990. L’obiettivo finale è di ottenere neutralità climatica entro il 2050.