Secondo un sondaggio di aziende che stanno considerando di spostare le loro attività fuori dalla Gran Bretagna, i Paesi Bassi sono stati nominati come paese migliore in cui stabilirsi, ha scritto il Financieele Dagblad.

La Brexit ha reso la Gran Bretagna meno “attraente” per i nuovi investimenti da parte delle imprese straniere, dice il giornale.

Secondo il rapporto del gruppo contabile KPMG, in Olanda vale la pena investire in quasi tutti i settori. L’unica eccezione è stata il settore bancario e i settori connessi, in cui si è optato di investire in Irlanda e Germania, come alternativa a Londra. Il Lussemburgo invece hanno investito società di private equity.

Le banche e gli altri istituti finanziari considerano i Paesi Bassi come un investimento sicuro, a causa della suoi bonus, dice il giornale. Mentre in tutta l’UE sono consentiti bonus fino al 100% della retribuzione annua, l’Olanda ha imposto un massimo del 20% per i bonus nel settore finanziario, anche se questo non si applica alle imprese straniere.