Il leader del partito laburista e vice primo ministro Lodewijk Asscher ha criticato la gestione della città di Amsterdam in un’intervista con la tv locale AT5. Secondo lui, la capitale olandese si sta trasformando in “un parco a tema per ricchi”

Asscher è preoccupato del fatto che Amsterdam stia diventando sempre meno accessibile per le persone con un reddito medio e basso “Vedo alloggi popolari in vendita. E’ positivo il fatto che si stia costruendo -ha proseguito all’emittente- ma la vendita sta andando troppo oltre”.

A stretto giro è arrivata la replica dell’assessore Laurens Ivens (SP) che ha definito la critica di Asscher di basso livello e indegna di un vice-premier. Secondo Ivens non è vero che la città sta svendendo gli immobili popolari ma sarebbe vero il contrario ossia che le attuali politiche mirerebbero a garantire la permanenza di un ampio stock di case per i bassi redditi.

Ivens avrebbe, al contrario, accusato Asscher e il governo Rutte di cui è parte, di aver introdotto dei sistemi di tassazione che non hanno consentito alle cooperative che gestiscono gli immobili di proprietà del comune, di evitare la privatizzazione. Asscher, nell’intervista ad AT5, ha detto di comprendere le ragioni degli elettori “fuggiti” dal suo partito perchè troppo moderato e di voler invertire la rotta e riposizionarlo a sinistra.