Zandcee, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

L’indice del mercato azionario di Amsterdam AEX ha superato gli 800 punti per la prima volta nei suoi 37 anni di esistenza poco prima delle 10:30, scrive NOS. Dopo circa 10 minuti, l’indice è sceso nuovamente al di sotto del limite simbolico, dice NOS.

Come molte borse internazionali, l’indice della borsa di Amsterdam ha battuto record dopo record negli ultimi mesi: con lo scoppio della pandemia, si era assistito al crollo, con una disceesa a 431 punti. Cinque mesi fa, l’indice AEX ha battuto l’allora record di 703,2 stabilito nel 2000 intorno alla bolla di Internet.

I prezzi delle azioni sono saliti alle stelle negli ultimi anni, aiutati in parte dai bassi tassi di interesse e dalle operazioni di sostegno della banca centrale. Dalla crisi Covid sono stati iniettati centinaia di miliardi in più nell’economia per garantire che rimanga abbastanza denaro in circolazione. Gli investitori sono alla ricerca di investimenti in cui il loro denaro possa aumentare di valore e, a causa dei bassi tassi di interesse, finiscono in borsa.

L’AEX sta crescendo più velocemente quest’anno rispetto ad altri fondi azionari europei, grazie ad una serie di società tecnologiche che pesano molto. Ad esempio, il produttore di macchine per chip ASML è aumentato di quasi l’80% in valore.