CoverPic@Wikimedia Commons

Il fondo audiovisivo fiammingo (VAF) assegnerà un milione di euro per il film  del regista Jan Verheyen sull’incendio ai grandi magazzini Innovation di Bruxelles del 1967. È la più grande sovvenzione mai assegnata a un film fiammingo, ma Verheyen ha promesso una ricostruzione spettacolare del più grande disastro in tempo di pace in Belgio.

Il 22 maggio 1967, poco dopo mezzogiorno, scoppiò un incendio nel negozio simbolo in Nieuwstraat a Bruxelles. Il fuoco si propagò rapidamente e l’intero complesso venne distrutto. 250 persone morirono nella tragedia.

Secondo gli investigatori l’accaduto è da imputare a un cortocircuito causato dal sistema d’illuminazione, ma si è anche speculato su un attacco scatenato dall'”American Fortnight” che il negozio stava allestendo in quel periodo.  È su questa teoria che Verheyen costruirà la sua narrazione.

Il regista pensa che la sovvenzione aprirà le porte ad ulteriori finanziamenti; per questo film, considera un budget di 5 milioni di euro. Le riprese inizieranno, al più presto, nell’autunno di quest’anno.  “Punto a una prima nel 2023.  L’idea è di costruire un film basato sulla teoria dell’incendio doloso.  In seguito, organizzazioni di estrema sinistra hanno rivendicato la responsabilità dell’incendio. Un’altra trama coinvolge una coppia la cui vita è cambiata radicalmente dall’incendio.  Una cosa è già stata decisa: il film si chiamerà Happening“.