La polizia pensava di aver messo a segno un nuovo colpo contro una coltivazione illegale di cannabis a Geleen, nel Limburgo, dove spesso vengono rintracciate piantagioni clandestine. E invece, quando ha buttato giù la porta di un capannone, al posto della marijuana, ha trovato solo secchi pieni di cicoria, racconta NOS.

Il tragicomico raid sarebbe partito con una soffiata anonima su una coltivazione di cannabis nella zona. Quando la polizia ha avviato le indagini, analizzando il flusso della corrente nella zona, avrebbe notato strane fluttuazioni proprio laddove sorge il capannone sospetto.

Quando il proprietario ha visto gli agenti che sfondavano la porta, ha lasciato perquisire la casa senza resistenza.  Nel seminterrato, quando uno degli agenti pensava di aver scoperto la piantagione, i poliziotti hanno ispezionato una serra e lì la sorpresa: niente cannabis ma secchi di cicoria. “Il padrone di casa coltivava la cicoria come hobby e si è dimenticato di dirlo”, ​​ha scritto la polizia su Facebook.

Nella casa non è stato trovato nient’altro che indicasse attività illegali e la bolletta dell’elettricità era a posto, ha concluso NOS. Almeno per questa volta, niente cannabis.