Una donna di 18 anni è stata arrestata a Venray, nel Limburgo, lo scorso venerdì perchè sospettata di attività terroristica. Quella su di lei è una delle sei indagini in corso sul jihadismo e sul terrorismo nel Limburgo nonostante il suo arresto non sia collegato con il fermo di un 28enne ad Heerlen la scorsa settimana, ha detto il pubblico ministero a Dagblad De Limburger.

La giovane donna era stata  già arrestata all’età di 17 anni sempre perchè sospettata di attività terroristica. Rilasciata dopo qualche tempo è rimasta tuttavia nel radar dell’intelligence. Questo fermo sarebbe seguito alla rottura di una delle condizioni.

La polizia ha arrestato la giovane donna mentre lasciava la moschea del centro islamico marocchino di Venray nel quartiere Brukske. Secondo il giornale, il suo arresto è stato “da film”: un gruppo di uomini in abiti civili ha messo una borsa sopra la testa della giovane e l’ha tirata in macchina.

L’arresto ha causato confusione e disordini, in quanto non era chiaro se quello in corso fosse un rapimento. La polizia ha poi confermato l’arresto da parte di un’unità speciale, secondo il giornale.