Source pic: Pixabay

Un’azione di contrasto alla “pesca selvaggia” nelle campagne intorno al Maasplassen, nel Limburgo, ha portato gli agenti ad elevare decine di multe e sanzioni, scrive 1Limburg. Oltre ad aver constatato violazioni alla legislazione sulla pesca, le persone sono state ritenute responsabili di aver causato danno alle aaree naturali.

Venerdì, scrive il portale locale, quasi 100 pescatori della zona sono stati controllati e gli agenti hanno trovato attrezzi da pesca vietati e un pescatore utilizzava come esca un pesce morto. Le violazioni possono portare al sequestro della licenza di pesca.

Sono state inoltre emesse sanzioni per incendi illegali e sei persone hanno  ricevuto una sanzione dalla polizia per aver soggiornato in una riserva naturale dopo il tramonto, dice 1Limburg.

L’operazione è stata condotta da Groen Brigade della Provinca del Limburg, Waterschap Limburg, Natuurmonumenten, Stichting Limburgs Landschap.