NL

NL

Limburg, minacce e intimidazioni: coppia trans obbligata a cambiare casa

Limburg: una coppia transgender di Heerlen è stata molestata fino al punto di doversi trasferire altrove. Kristina Moretti e Arianne Brink hanno lasciato il loro appartamento per via di un gruppo di ragazzini che le bullizzava e minacciava continuamente. Secondo 1Limburg, la cooperativa edilizia ha offerto un altro appartamento grazie alla mediazione del sindaco Emile Roemer.

“Stiamo chiudendo un capitolo buio della nostra vita e speriamo di aprirne uno più felice” ha spiegato Kristina riferendosi al trasloco. “Vivevamo in uno stato di allerta costante. Avevamo paura che avrebbero fatto ciò che minacciavano. Era già successo tre volte che agissero, il resto delle volte si fermavano alle minacce. Io mi aggrappavo alla speranza che si calmassero e cercavo di evitare il più possibile qualsiasi litigio, conflitto o discussione. Voglio solo vivere la mia vita, e qua è impossibile.”

All’inizio erano atti di vandalismo, racconta una delle due donne, poi la situazione è sfuggita di mano: “Si divertono ad accanirsi su ciò che è facile da prendere in giro. Per via del nostro orientamento sessuale noi siamo target facili. Si divertono ancora di più a bullizzarci.”

L’anno scorso un ragazzo di 17 anni è stato arrestato per aver aggredito una delle due partner. Se l’è cavata con servizio civile e 30 notti in prigione.

SHARE

Altri articoli