Un allevamento di pollame a Castenray, nella provincia del Limburg, ha annunciato di aver prodotto il primo uovo neutrale in termini di emissioni di CO2,  riporta NOS.

Kipster, che pubblicizza il suo allevamento come il “più animal and environmentally friendly al mondo”, dice che l’uovo neutrale in termini di CO2 è un “primato mondiale”.

“I nostri polli sono bianchi, pesano meno di quelli bruni e mangiano meno. In questo modo risparmiamo sulle materie prime: essi mangiano quelli che vengono chiamati “i resti”, come ad esempio il pane avanzato o sottoprodotti dell’agricoltura. Non dobbimo nutrirli con il grano, ad esempio”, ha riportato a NOS l’allevatore Ruud Zanders.

L’azienda agricola ha già 1100 pannelli solari, in quanto utilizza l’energia sostenibile. “Usiamo il 40% dell’energia che generiamo e vendiamo quella in eccesso. Questo rende la nostra azienda e le nostre uova, neutrali in termini di CO2″, dichiara Zanders a NOS.

I luoghi in cui vive il pollame, stabiliti con l’aiuto dell’organizzazione in difesa degli animali “Dierenbescherming”, consistono in strutture in vetro rivestite all’interno di erba, e con due spazi all’aperto. “Il pollame ‘anziano’ viene utilizzato nelle produzioni di alta qualità”, scrive Kipster sul sito web.

Le uova costeranno dai 23 ai 24 centesimi ciascuna, rispetto ai 16 o 17 delle uova provenienti da allevamenti convenzionali all’aperto. L’intero stock per i prossimi 5 anni è stato venduto al supermercato Lidl, dove saranno disponibili verso la fine del mese, riporta NOS.