A.Savin (Wikimedia Commons · WikiPhotoSpace), CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Il tribunale penale di Liège ha dichiarato inammissibili le azioni giudiziarie contro le persone multate durante l’orario di coprifuoco esteso dai governatori delle province della Vallonia, riporta 7SUR7.

Il 24 ottobre e il 1 novembre scorso, il governatore della provincia di Liège ha emesso delle ordinanze che andavano ad ampliare le misure governamentali riguardanti il coprifuoco.

Così, il coprifuoco deciso dal governo da mezzanotte alle 5, è stato esteso dai governanti valloni dalle 22 alle 6 del mattino.

“L’ordinanza non comprende alcun motivo scientifico o altro che possa giustificare la pertinenza di tale misura di coprifuoco, complementare al coprifuoco stabilito dal decreto ministeriale del 18 ottobre 2020″, ha affermato un giudice di Liège.

Quest’ultimo ha constatato inoltre che i governatori hanno impostato il coprifuoco poiché fortemente suggerito e talvolta indirettamente imposto dalla Regione Vallonia e dalla Comunità francese che però non esercitano alcuna competenza nei confronti della polizia amministrative e che dunque non può intervenire nella messa in atto di questa politica.