The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Liceo islamico, il ministro dell’istruzione non può tagliare i fondi alla scuola di Amstedam

La sentenza della alta corte amministrativa olandese è chiara: il ministro dell’istruzione Arie Slob non può interrompere di punto in bianco i fondi destinati alla scuola islamica di Amsterdam. Questo è quanto riportato da NOS. Slob voleva interrompere i finanziamenti per il Cornelius Haga Lyceum perché l’istituto non sarebbe riuscito a trovare un soddisfacente amministratore ad interim.

Il Concilio di Stato, però, ha detto che così facendo Slob violerebbe le regole che regolano il suo  ministero. La legge, infatti, impone che i fondi possano essere interrotti improvvisamente solo in seguito a un processo di almeno sei mesi. Slob, invece, aveva annunciato di voler interrompere i fondi già in Ottobre in seguito alla pubblicazione del report dell’ispettorato scolastico che dichiarava che la scuola stava fallendo nell’insegnare ai propri studenti i valori della della democrazia e della legge.

Slob aveva imposto alla scuola di cambiare comitato scolastico altrimenti avrebbe interrotto i finanziamenti. L’avvocato della scuola si è detto soddisfatto della decisione presa dalla corte e spera in un risultato simile il 9 dicembre quando il caso verrà discusso nel merito. Non è la prima volta che l’Haga Lyceum fa parlare di sé, in passato la scuola era stata al centro di una controversia riguardante la connessione con predicatoli islamici radicalizzati.

I servizi di intelligence AIVD avevano riferito alla sindaca Femke Halsema che nella scuola ci sarebbero influenze di “gruppi non democratici”. La scuola ha sempre respinto queste accuse e gli ispettori non hanno trovato prove che gli studenti siano di fatto indottrinati con posizioni radicali salafite.