Il portavoce del colosso delle telecomunicazioni SBS ha negato voci che vorrebbero la società prossima ad un taglio drastico del personale. Stando a quanto riportato ieri la scorsa settimana dal quotidiano, AD circa un quarto dello staff dell’editore verrà presto lasciato a casa.

“La SBS è una compagnia sicura e rivolta al futuro, rispondiamo prontamente agli sviluppi attorno a noi. Se rimaniamo indietro in termini di metodologie ed efficienza dei processi, analizziamo i progressi di altre società”, ha sottolineato il portavoce Jaap Paulsen all’emittente NU.nl

Nella giornata di giovedì, il quotidiano AD aveva riportato che la SBS, che consiste in telecomunicazioni, produzioni ed editoria, lo scorso anno contava su circa 500 dipendenti.

Fonti anonime hanno messo in luce che entro la fine dell’anno scompariranno “decine di incarichi” e sono già presenti piani per un altro turno di licenziamenti per il prossimo anno.

Durante l’intervista al portale NU.nl, l’emittente SBS ha segnalato che non sarebbe possibile il proseguimento delle attività della compagnia qualora ci fossero meno dipendenti.

“Si tratta di un gossip bello e buono che sta creando incertezze e preoccupazioni ”, ha concluso Paulsen.