The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

ART

L’Hangar di Bruxelles presenta il Brasile attraverso gli occhi di due artisti

Ultime ore per ammirare le immagini sulle contraddizioni carioca di Claudia Jaguaribe e i paesaggi immaginari di Oscar Oiwa



La galleria Hangar Art Center di Bruxelles ospita due artisti brasiliani con modi di esprimersi e sensibilità radicalmente diversi. Tuttavia, ciò che li accomuna sono le loro radici e la forza del loro legame con il proprio paese.

Claudia Jaguaribe, fotografa, esplora le diverse sfaccettature e gli antagonismi del Brasile con un occhio contemporaneo e una prospettiva realistica. Oscar Oiwa usa la pittura e il disegno per farci viaggiare in mondi dove natura e civiltà si interconnettono in un disordine vivente.

Grazie al talento combinato dei due, Hangar offre al visitatore una particolare prospettiva sui paesaggi, reali o immaginati.

The Nature of Things è un’installazione che mette in discussione il potere della natura stessa sulla sua distruzione, insita nel progresso economico. Il concetto di questa mostra nasce dal desiderio di fornire una comprensione visiva delle contraddizioni che i brasiliani si trovano ad affrontare nel loro ambiente naturale o urbano.

Infatti, il Brasile ha vissuto grandi disastri ambientali provocati dall’uomo, compreso lo sviluppo di città che sembrano crescere all’infinito. Le tensioni e le conseguenze di questa specifica situazione sono da tempo al centro dell’interesse per Claudia Jaguaribe e sono oggetto di ricerche da cui derivano le varie serie fotografiche esposte all’Hangar.

Esplorando i temi del paesaggio urbano e delle questioni ambientali, Claudia Jaguaribe crea diversi livelli di comprensione e narrazione. Le prime immagini sono del 2009 e le ultime sono state prodotte quest’anno appositamente per la mostra. Jaguaribe è un’artista che incarna la fotografia contemporanea in modo vivace e radicato: esplora costantemente il mezzo fino a “espandersi” in forme e spazi molto personali. All’Hangar, Claudia stimola la percezione della realtà e offre allo spettatore la visione del “suo Brasile”.

Claudia Jaguaribe è nata nel 1955 a Rio de Janeiro (Brasile) dove vive e lavora. Si è laureata alla Boston University (USA) in Storia dell’Arte, Belle Arti e Fotografia. Le sue opere si trovano in diversi musei e collezioni, come il Museum of Modern Art di San Paolo, l’Inhotim Institute (Brumadinho), l’Instituto Moreira Salles (Rio de Janeiro), il Victoria and Albert Museum (Londra), la Maison Européenne de la Photographie (Parigi), l’Instituto Italo Latino Americano (Roma), ecc. Come fotografa, Claudia Jaguaribe è interessata anche al campo dell’editoria: nel 2013 ha fondato Editora Madalena e pubblica la maggior parte delle sue collane, che integrano fotografia e graphic design in modo unico.

Oscar Oiwa è un artista giapponese nato a San Paolo (Brasile). Vive e lavora a New York. É influenzato dal mondo dei fumetti, arte e riviste ed è noto per le sue tele giganti e i suoi grandi affreschi. Il suo lavoro si trova in importanti collezioni ed è esposto in tutto il mondo. Parallelamente alla mostra di Bruxelles, una mostra dell’artista si svolge quest’autunno alla Casa della Cultura del Giappone a Parigi.

All’Hangar sono esposte grandi opere recenti composte da paesaggi immaginari. La luce è davvero importante nelle opere dell’artista. Da un materiale semplice (pennarelli neri e una superficie in vinile) egli ha voluto creare un’opera eccezionale. Realizzato a New York, Black and Light ha richiesto 2 settimane di lavoro, 6 persone e l’uso di 120 pennarelli. Oscar Oiwa assembla mondi molto diversi nei suoi dipinti e disegni, e combina, coerentemente, realismo e immaginazione.

Il pittore si definisce principalmente come un “cassetto”; il disegno è sempre la base di ogni sua opera. Se la figura umana è assente dalle sue opere, è perché Oscar vuole che lo spettatore sia parte dell’opera e si immerge in essa.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!