CoverPic | Author: Aqua Mechanica | Source: Flickr | Licence: CC BY 2.0

L’Europol ha sequestrato 1346 tonnellate di pesticidi illegali in 32 Paesi, come si legge in un comunicato sul sito dell’agenzia, che ha sede all’Aia. Quest’anno l’operazione, che si è svolta tra il 13 gennaio e il 25 aprile, ha portato al sequestro del doppio dei prodotti illegali rispetto al 2019.

Le forze dell’ordine hanno fatto ispezioni alle frontiere terrestri e marittime, ai mercati interni e alle consegne di pacchi. Le autorità hanno controllato più di 3.000 tonnellate di pesticidi, aperto 260 indagini e sequestrato 1.346 tonnellate di pesticidi illegali. Otto indagini sono ancora in corso in Belgio, Francia, Germania, Polonia, Slovenia e Svizzera.

Uno studio europeo stima che tra il 10 e il 14 per cento del mercato dei pesticidi dell’UE è interessato da questo commercio, che frutta fino a 70 euro per ogni chilogrammo di prodotto illegale. Secondo Europol, il traffico è portato avanti da alcune organizzazioni criminali che svolgono anche altre attività illegali, come il traffico di sigarette contraffatte e di prodotti farmaceutici. Il commercio di pesticidi ed erbicidi illegali va dallo scambio di prodotti contraffatti o etichettati male all’importazione di sostanze vietate come il clorpirifos.

La quinta operazione Silver Axe ha portato a grandi risultati: ha intercettato in Belgio dei pesticidi non autorizzati inviati dalla Svizzera a Cipro; ha trovato e sequestrato prodotti non etichettati in Polonia; le autorità italiane hanno sequestrato 16,9 tonnellate di pesticidi contraffatti del valore di 300.000 euro in provincia di Viterbo.

L’operazione Silver Axe è nata per rispondere a questa minaccia con un approccio coordinato a livello europeo. In cinque anni sono state sequestrate 2.568 tonnellate di pesticidi. “Dal suo lancio nel 2015, l’operazione ha riunito un numero crescente di Paesi, di organismi dell’UE e di privati per combattere insieme questo traffico, a beneficio della salute umana e del pianeta in cui viviamo”, ha dichiarato Catherine De Bolle, direttrice di Europol.